Torna il Romics, la fiera della Capitale dedicata al mondo del fumetto e torna, immancabile, la Sergio Bonelli Editore con una serie di novità di sicuro interesse per tutti gli amanti del buon fumetto e dell’avventura. La prima e più succulenta news riguarda Mercurio Loi, personaggio a metà strada tra Sherlock Holmes e Dr. Huse, creato dal prolifico Alessandro Biliotta. In attesa della nuova serie che vedrà il personaggio protagonista, verrà presentato in fiero un volume in grande formato contenente la sua prima avventura apparsa mesi orsono all’interno della collana “Le Storie”.

Ma vediamo nel dettaglio chi è Mercurio Loi e quali sono le caratteristiche dell’universo narrativo in cui opera.

Roma, 1825.

Per le strade che il papa governa con la severità di un monarca, nelle notti proibite in cui sette e cospiratori si incontrano in gran segreto, passeggia un professore di storia stravagante ed estroso. Il suo nome è Mercurio Loi.

È un osservatore attento, il professor Loi, e con la sua irrefrenabile curiosità finisce costantemente per essere coinvolto in vicende misteriose, macchinazioni diaboliche, società segrete e persino… fantasmi.

Piaciuto il prologo? Non resta che acquistare il primo numero della serie che debutterà in edicola a maggio e magari sollazzarsi nell’attesa con il volume cui abbiamo accennato che, tra le altre cose, sarà impreziosito da una copertina inedita realizzata da Manuele Fior, autore di fama internazionale per la prima volta alle prese con il mondo Bonelli.

Già in questa sua prima avventura Mercurio Loi, con le sue straordinarie capacità deduttive e l’aplomb dei grandi investigatori, si muoverà con l’amico e allievo Ottone in una Roma che vive un’epoca di grandi stranezze, districandosi tra cospiratori e germi di patriottismo carbonaro. Ma saranno alcune morti oscure e inspiegabili a incuriosirlo e il nostro Mercurio seguirà le tracce del fantasma di Beatrice Cenci (1577-1599), la giovane che fu condannata a morte per aver ucciso il padre che le usava violenza e il cui spirito inquieto pare albergare ancora a Castel Sant’Angelo…

Così, a 440 anni dalla nascita, Beatrice -che ha ispirato autori come Shelley, Stendhal, Alfred Nobel, Artaud e Alberto Moravia ma anche pittori come Guido Reni e fotografi come Julia Margaret Cameron (prozia di Virginia Woolf)- torna protagonista, questa volta di un albo a fumetti. E ci mostra come Mercurio Loi sia una riflessione profonda sul Male, sulla follia e sulla corruzione. Un personaggio capace di affascinare coi misteri che risolve, ma anche di porci davanti ai grandi quesiti di sempre: se sia ancora possibile salvare il mondo -ieri come allora- e cosa siano davvero la paura, l’identità, il potere. E chi siano, infine, gli eroi (e le eroine) capaci di cambiare il corso della storia.

 Cover libro Mercurio Loi[1]

 

MERCURIO LOI

 

Soggetto: Alessandro Bilotta

Sceneggiatura: Alessandro Bilotta

Disegni: Matteo Mosca

Copertina: Manuele Fior

Colori: Stefano Simeone

Formato: 22 x 31 cm, colore

Pagine: 128

ISBN 978-88-6961-176-6

Prezzo: 25 euro

 

Online e sui social:

http://shop.sergiobonelli.it/mercurio-loi/2017/03/16/libro/mercurio-loi-1000750   

https://www.facebook.com/MercurioLoiSergioBonelliEditore


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi