Rieccoci all’appuntamento settimanale della rubrica senza pensieri giunta ormai alla quinta puntata!
Si avvicina il Natale e qua in Inghilterra è già da un po’ tutto un luccicare di insegne. Per le strade la gente impazza alla ricerca del regalo perfetto. Leicester Square a Londra è un coloratissimo via vai di gente sorridente a suon di Jingles natalizi.

Ma torniamo all’argomento di oggi che consiste nella preparazione alla partenza. Se state pensando di partire per l’Inghilterra per trovare lavoro e intendete trasferirvi stabilmente ci sono diverse cose che potete fare prima di partire per non perdere troppo tempo all’inizio della vostra avventura. Prima di tutto tenete sempre in mente che siamo in tempi di crisi, una crisi mondiale e non solo italiana, e in nessun posto al mondo è attualmente facile trovare lavoro. Qui in UK ovviamente le occasioni sono leggermente superiori a quelle Italiane ma non tutti riescono a trovare lavoro, soprattutto se si parte senza i piedi per terra e totalmente impreparati!

Ci sono molte cose che si possono fare prima di partire. Ecco le più importanti:

1) Migliorare la lingua inglese! Lo potete fare anche in Italia da casa e gratis comprando libri, navigando sulla rete, guardando film in inglese, ecc ecc. Posso scrivervi dei link utili su richiesta se siete interessati! Non arrivate in UK pretendendo di trovare lavoro senza conoscere una parola in inglese! In quel caso lavorerete solo in ristoranti Italiani, sarete sfruttati e dopo anni ed anni vi ritroverete a parlare un inglese da principianti e non vi sarete integrati in alcun modo con la società inglese. Io eviterei Londra soprattutto se volete seriamente imparare l’inglese. Ricordatevi inoltre che Londra è sempre troppo cara quando non si guadagna abbastanza.

2) Vi potete anche iscrivere ad alcuni siti gratuiti come uk.easyroommate.com e spareroom.co.uk per farvi un’idea sui costi di una stanza a Londra (o altrove in UK). Entrambi i siti hanno un enorme assortimento di stanze e appartamenti senza dovere passare da un’agenzia dalla quale si paga sempre un bel po’ di più (e devo dire che generalmente il servizio è di conseguenza nettamente superiore).

3) Preparatevi un CV in inglese nel formato britannico. Per preparare un buon CV in formato britannico potrete scaricare un template da uno dei seguenti link: https://nationalcareersservice.direct.gov.uk/advice/getajob/cvs/Pages/default.aspx o http://www.reed.co.uk/cvbuilder. Il CV in formato europeo non si usa in Inghilterra! Nel CV mettete ampiamente in evidenza le vostre competenze (skills).

4) Prima di partire potrete anche cercare un lavoro dall’Italia o per lo meno leggere da casa cosa aspettarvi in Inghilterra. Io trovo molto utile questo sito https://www.gov.uk/browse/working/finding-job. L’apprendistato (apprenticeship) potrebbe essere allo stesso tempo un’utile esperienza formativa e di guadagno se state cercando qualcosa di più che un semplice lavoretto per sbarcare il lunario (https://www.gov.uk/apprenticeships-guide) .

5) Per chi ha qualche problema di salute, consiglio di portarsi da casa una lettera del medico specialista in lingua inglese che attesta chiaramente il tipo di malattia e la medicazione necessaria. Sarà molto più facile, una volta registrati al sistema NHS, ottenere i farmaci che vi sono necessari.

Al momento ci sono fin troppi giovani italiani e non solo che partono carichi di entusiasmo ma poi non riescono a trovare lavoro. Per questo io consiglio di partire con i piedi per terra, con un buon inglese di base, con tanto coraggio e tanta grinta.

Se avete bisogno di ulteriori dettagli o consigli scrivetemi su thoughtless@vivibene.org


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

1 risposta

Scrivi