thumb_book-larte-della-guerra_3.330x330_q95

Sebbene sia un testo di oltre duemilatrecento anni fa, l’Arte della Guerra è da considerarsi estremamente odierno. Scritto in Cina nel III secolo a.C probabilmente dal generale Sunzi,  è formato da tredici capitoli che riportano essenzialmente strategie militari che tuttavia possono essere applicate a vari aspetti della nostra vita: dall’economia fino alle relazioni più intime. Inoltre questo manoscritto ha avuto molto successo in Occidente: si dice che Napoleone Bonaparte e il generale americano Douglas MacArthur ne furono influenzati. Effettivamente si tratta di un testo per certi versi affascinante, ricco di quella saggezza e virtù che solo la filosofia orientale sembra contenere. Interessante il concetto di “conflitto” che viene descritto da Sunzi come una componente inevitabile della vita, che talvolta non può essere evitato e con il quale dobbiamo scontrarci direttamente. Come affrontarlo? Conoscendo prima di tutto sé stessi, attraverso un meccanismo di introspezione che porta all’apertura della mente, facendoci percepire ciò che ci sta intorno: dalla bellezza delle cose, alle caratteristiche del nostro nemico. Quest’ultimo non viene visto come un ostacolo da eliminare attraverso l’aggressione, ma qualcosa che va conquistato, tenendo bene in mente la sua natura umana. Dunque è proprio grazie alla disciplina e alla conoscenza del mondo che il “comandante” può ottenere la vittoria. 

Non è una lettura di certo facile, dunque lo sconsiglio a chi non vuole perderci tempo perchè leggendo questo libro è inevitabile non riflettere su ciò che ci accade quotidianamente. 


it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Salve a tutti! Mi chiamo Valentina, sono laureata in Scienze dell'Investigazione e ho un amore sconfinato per i libri, specialmente quelli scritti da autori orientali. Ma le mie passioni di certo non finiscono qui... Amo la buona cucina, i viaggi, la musica ed ogni forma di arte! Seguitemi anche sulla pagina facebook: https://www.facebook.com/Flowerbookblog-582366061922621/?ref=bookmarks

Scrivi