Continua il viaggio della nostra inviata speciale Demelza Willkes in Bolivia. Oggi ci troviamo in prossimità del Salar de Uyuni.

Il Salar de Uyuni con i suoi 10.582 km² è il deserto di sale più grande del mondo. Questa magnifica distesa salata è situata nelle regioni di Potosi e di Oruro, nell’altopiano andino boliviano. Si trova nei pressi di Uyuni, una piccola città, ad una quota di 3.650 mslm.
Il Salar de Uyuni possiede un terzo delle riserve di Litio del pianeta e ha un’importante quantità di Potassio, Boro e Magnesio. Si stima che abbia una portata di oltre 10 miliardi di tonnellate di sale e che abbia una profondità tra i 2 e i 10 metri. Il clima in questo deserto di sale è caratterizzato da una stagione invernale secca, praticamente senza precipitazioni e da una stagione estiva umida, con piogge frequenti.
Nel Salar de Uyuni si possono apprezzare delle immagini magnifiche, da tramonti con riflessi colorati straordinari, a cactus di più di 10 metri d’altezza, fino ad arrivare nel periodo estivo a perdere il senso dell’orientamento, a causa delle piogge che formano uno strato di acqua superficiale, il quale crea l’effetto di un enorme specchio che riflette il cielo.

Nella città di Uyuni si trovano diverse agenzie di viaggi, che propongono dei tour solitamente di 1 o di 3 giorni. Questi tour sono piuttosto accessibili, costando da 750 fino a 1500 bolivianos (9 bolivianos equivale ad 1 euro). In questi tour si possono apprezzare diverse bellezze naturali, cominciando con il cimitero dei treni ad Uyuni, continuando con le diverse isole, come la Isola Incahuasi, proseguendo con le diverse Lagune, come la Laguna Colorada, Laguna Verde, Laguna Celeste e Laguna Amarilla, vedendo i geyser e finendo con il contemplare i fenicotteri rosa. Ah! E non dimenticate di dormire negli Hotel di Sale: alberghi che come suggerisce il termine, sono fatti interamente di sale.
Il Salar de Uyuni è uno dei posti più remoti e forse melancolici che abbia mai visitato, ma allo stesso tempo e uno dei posti più belli del mondo, non soltanto perché nel Salar, come in generale in tutta la Bolivia, non c’è un turismo affollato, ma per il fatto che permette di apprezzare la natura nella sua massima espressione!

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi