Case history: una piccola azienda per  una grande donna

“Ti piacciono i braccialetti vedo”, è una delle osservazioni che mi fanno sempre, i polsi pieni di ornamenti, belli ma soprattutto ciascuno legato ad un momento, ad una emozione. Mi fanno compagnia, sono pieni di ricordi. Tra i miei preferiti quello di 20Celesti, una delicata catena che afferra una pasticca di resina al centro della quale galleggia una scritta in mezzo a brillantini dorati ‘World’s best mum’. Appena comprato nella latteria-boutique BiancoLatte a Milano (www.biancolatte.it) , tappa obbligata e irrinunciabile dei miei viaggi di lavoro. Questo, che mi ricorda che faccio del mio meglio, è il secondo che sfoggio dopo quello con la scritta-mantra ‘I sogni nel cassetto fanno la muffa’. Delicati, eterei, chic ma non snob sono le creazioni di una donna dalla voce di ragazzina che ho voluto conoscere. Che anima c’è dietro questa creatività elegante e sommessa? Una lunga telefonata, infarcita di medicina, filosofia e storie personali mi rivela una persona ricca e curiosa. Daniela Residori è la creatrice di ogni bijoux di 20Celesti ed è in continuo fermento creativo, cosicché anche la sua attività cresce di anno in anno di nuovi oggetti e nuove idee. Le sue prime fonti di ispirazione sono Frida Khalo e Gustav Klimt e sin da ragazzina ama creare piccoli oggetti che rivende alle compagne di scuola. La creatività già spinge per vedere la luce ma la vita le ha donato un aspetto magnifico e per  12 anni calca le passerelle come indossatrice,  poi passa dietro le quinte a lavorare per uno dei più grandi stilisti italiani. Nonostante sia felice del proprio lavoro, l’arte e il desiderio di realizzare qualcosa dalle proprie idee sono sempre presenti e diventano quasi dolorosi davanti alle vetrine di Pellini a Milano il cui stile è da sempre fonte di ispirazione per Daniela.

1512733_228485170657122_631948840_n

Tre anni fa la linea di bijoux inizia a strutturarsi. Piccoli oggetti deliziosi dietro ad ognuno dei quali ci sono circa 5 giorni di lavoro, tanto per spiegare che sto indossando un oggetto completamente artigianale e made in Italy. Daniela crea le forme, ha imparato a intagliare il silicone per creare i propri MOULD esclusivi, lavora la resina e vi inserisce immagini e parole per poi montare le pasticche decorate in braccialetti, orecchini e collane. Una produzione limitata e quindi ancora più preziosa che evolve nel tempo grazie all’introduzione di nuovi spunti, nuove idee (la catena di un rosario d’argento ad esempio che regge un cuore di resina) e nuove collezioni come quella attesissima di catenine ‘fantasma’ in cui il ciondolo rimane sospeso nel nulla, quasi a fluttuare sul collo.

1656007_236759006496405_267024122_n

E poi quel nome, 20celesti, che racchiude una storia emblematica e struggente con la morale delle infinite possibilità della fantasia. Nato da una ragazza che con una banconota da 20 euro, ma ‘celesti’ voleva acquistare un oggetto da sogno da oltre 5mila euro. “Quando ho sentito raccontare quella storia rimasi talmente colpita dal messaggio evocativo che conteneva che l’ho sentito subito mio. Quel ‘nome’ era lì per me, mi aveva trovata” spiega l’artista. Daniela ama sperimentare: “un anno ho creato un sottile braccialetto in resina che conteneva una frase al suo interno, quel modello è stata la mia fortuna perché è stato notato dai responsabili dello show room di Bianco Latte che da quel momento lo hanno proposto ai loro clienti”. E le scritte? “Le scelgo secondo l’ispirazione e poi le elaboro al pc con un programma dedicato che ho imparato ad usare per aumentare le possibilità di personalizzare le mie creazioni”. Ultimamente hai prodotto una serie con piccole pasticche con una elegante iniziale “si e hanno il bracciale in argento: in questo periodo i monogrammi sono molto di moda e ho voluto rispondere alla richiesta con una linea delicata e discreta” che può essere indossata in molteplici esemplari, ad esempio mettendo insieme tutte le iniziali dei figli o dei componenti della famiglia. Daniela distribuisce i suoi gioielli in pochi punti vendita ma molto selezionati e da un po’ è approdata anche a Lecce. A Milano trovate le sue gioie anche da W (http://www.wmilano.it)   e la prossima città da conquistare potrebbe essere Roma, almeno io lo spero tanto perché dei delicati 20Celesti non posso più fare a meno, in particolare dei nuovi orecchini che portano la scritta da un lato e una immagine dall’altro, come una corona per tutte le donne che si sentono – a ragione – principesse della propria vita.

a cura Johann Rossi Mason


it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi