Benvenuto Agosto!
Caldo che non ci da un attimo di tregua e insipidi film d’azione in sala, eccolo qui il mese all’insegna del “voglio morì”. Così, sotto il condizionatore acceso h24, torno a scrivere dopo una medio-lunga pausa, e lo faccio rallegrando l’animo dei cinefili con una bella novità in vista per Settembre.

Eh sì, la Biennale di Venezia 2015 ospiterà quattro attesissimi lungometraggi italiani.

Ed è proprio di “attese” che voglio parlare… A concorrere per il Leone D’Oro accanto a Bellocchio, Guadagnino e Gaudino apparirà il giovane Piero Messina, regista de “L’attesa” che vanta nel suo cast le francesi Juliette Binoche e Lou de Laâge.

L’esordiente, già assistente di Paolo Sorrentino per This must be the place e La grande bellezza, racconta la storia di Anna e Jeanne, che isolate in una villa dell’entroterra siciliano, aspettano l’arrivo di Giuseppe, figlio della prima e fidanzato della seconda.

La loro attesa si trasformerà pian piano in un misterioso atto di amore e di fides. Il film è intriso infatti di una fiducia laica e una fede religiosa che evolveranno sotto i vostri occhi, nel pugno del racconto.

Comunque pochi, pochissimi sanno che Piero Messina (Caltagirone, 30 aprile 1981) vanta già una carriera invidiabile. Che sia stato al fianco di un grande regista premio Oscar l’ho detto, ma quel che non ho aggiunto è che dopo gli studi al Dams e al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, ha esordito come regista con il cortometraggio “Stidda ca curri”, vincitore del “50° Taormina Film Fest” (2004), nel 2009 il suo corto “La Porta” era in concorso al Festival di Rotterdam.

Nel 2011”Terra” veniva presentato in concorso al 65° Festival di Cannes  e l’anno successivo “La prima legge di Newton” vinceva la menzione speciale al Festival Internazionale del Film di Roma. Lo stesso cortometraggio era poi in cinquina per i Nastri D’argento e per il Globo D’oro.

Nel 2014 nell’ambito del progetto di Giorgio Armani “Films of City Frames” ha realizzato un corto ispirato al romanzo di Luois Fernand Celine “Viaggio al termine della notte” con protagonista Paolo Sorrentino, con immagini inedite de “La grande bellezza”, e prodotto da Rai Cinema.

Messina è decisamente un regista da cui aspettarsi tanto.

“Nell’attesa”… ecco il trailer del film.

https://www.youtube.com/watch?v=h7znDwG4Ei8

Per continuare a seguirmi invece, cliccate qui!


www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi