Ogni anno, all’inizio del periodo scolastico, le mamme di tutto il mondo si preparano a dover affrontare uno dei dubbi più fastidiosi: mio figlio avrà preso i pidocchi a scuola, in palestra, a calcetto o durante la ricreazione? Si tratta di una paura particolarmente giustificata, frutto non di paranoie ma di un reale pericolo che incombe sulle teste di tutti noi, e non solo dei bambini. Il perché è presto detto: i pidocchi sono parassiti che riescono agilmente a passare da individuo a individuo con una facilità disarmante. Basta un minimo contatto fisico, o anche la vicinanza con qualcosa che sia infestato (come un cappotto, ad esempio), ed ecco che i pidocchi saltano all’attacco, nidificando nel cuoio capelluto, producendo uova e provocando fastidiosi arrossamenti, pustole, croste ed un terribile prurito che, se assecondato grattandosi, può decisamente peggiorare la situazione. Vediamo insieme come eliminare definitivamente i pidocchi dato che, al contrario di quanto si pensi, essi non sono un problema dipendente dalla scarsa igiene.

I sistemi convenzionali per eliminare i pidocchi

La prima cosa che dovete fare per eliminare i pidocchi è acquistare presso una farmacia o un’erboristeria un prodotto pensato esclusivamente per combattere la pediculosi: parliamo di shampoo, lozioni e balsami in grado di eliminare il problema alla base, uccidendo i pidocchi ma anche spazzando via le uova. Dovete fare molta attenzione a come utilizzare questi prodotti: il consiglio, data la loro natura aggressiva, è di usarli una volta ogni 2-3 giorni, per evitare di causare ulteriori irritazioni al vostro cuoio capelluto o a quello del bambino, probabilmente già martoriato dai pidocchi. Il prodotto va sparso sul capo in piccole quantità, e fatto assorbire massaggiando delicatamente la testa coi polpastrelli e mai con le unghie. Dopo aver fatto questo, lasciate riposare la schiuma per un minuto circa, fino a quando sentirete pizzicare, poi risciacquate. Per eliminare i residui delle uova ed i pidocchi morti, fate chinare la testa del bambino e passatela al setaccio (sempre delicatamente) con un pettine. Poi, nel caso ve l’abbia prescritto il medico, mettete una piccola punta di lozione antipidocchi sul centro della testa: queste operazioni è preferibile farle prima di andare a dormire. Fatto questo, lavate e sterilizzate tutto quello che è entrato in contatto con la testa (come federe e cappellini).

Eliminare i pidocchi in modo naturale

Esistono comunque anche altri rimedi ai pidocchi, del tutto naturali e sicuri. Ad esempio, le capsule di aglio sono un ottimo deterrente contro qualsiasi parassita: il loro ingerimento causa la secrezione di una sostanza il cui odore risulta impossibile da sopportare per i pidocchi e per gli infestatori. Per lo stesso principio di base, ma senza ingoiare pillole, un altro rimedio naturale consigliato è la mistura di oli essenziali quali eucalipto, bergamotto e timo: potrete usarle al posto delle lozioni acquistabili in farmacia, mettendone una goccia sulla nuca e una in prossimità dell’attaccatura dei capelli sulla fronte. Molto efficaci risultano anche il latte di cocco, l’olio di neem, l’anice e lo yling-ylang: tutti prodotti che potrete confezionarvi da soli a casa, o acquistare già pronti in erboristeria.



PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi