Rieccoci all’appuntamento settimanale della rubrica senza pensieri! Oggi volevo parlare del sistema sanitario inglese. Prima di iniziare la mia avventura inglese infatti, avevo trovato sulla rete pochissime informazioni a riguardo ed io qua vorrei fornirvi maggiori dettagli. L’ente che si occupa dell’assistenza pubblica in Inghilterra si chiama NHS, acronimo di National Health Services (Servizi Sanitari Nazionali). I servizi forniti dall’NHS comprendono ospedali, medici di famiglia qui detti GP (General Pratictioner), specialisti, dentisti, farmacisti, ottici ed un servizio di ambulanza devo dire piuttosto efficiente.

Naturalmente non tutti i servizi forniti dall’NHS sono esenti dal pagamento. Se il paziente non ha l’esenzione, deve pagare costi fissi (sovvenzionati) per le prescrizioni, per la misurazione della vista ed i trattamenti dentistici (questi ultimi molto cari, come del resto nel resto d’Europa). Il trattamento ospedaliero, il servizio d’ambulanza ed i consulti medici rimangano esenti. Ovviamente possono accedere a questo servizio solo coloro i quali risiedono regolarmente in Inghilterra. Tenete presente quindi che è la residenza e non la nazionalità o il fatto che paghiate le tasse a darvi il diritto di usufruire della sanità pubblica! Per prima cosa dunque una volta stabilita la residenza, dovrete registrarvi presso un medico pubblico. Il medico di base, o GP, è il primo riferimento per qualsiasi problema di salute (di qualsiasi natura), per cui una volta iscritti ad una surgery, per vedere il medico si prende appuntamento telefonicamente. Può capitare che prima di vedere uno specialista trascorrano dei mesi purtroppo, per cui nella sfortunata ipotesi di un problema “serio” nel corso della vostra permanenza in Inghilterra, è dunque meglio prepararsi all’eventualità di un ritorno in patria, come del resto ho fatto io in seguito ad una neurite ottica diagnosticata in Inghilterra, ma non curata in UK.

Se poi vi è stata già diagnosticata una qualche malattia e state pensando di non rinunciare al vostro sogno di vivere in Inghilterra (bravissimi!), allora è bene farsi preparare dei documenti trascritti dai vostri specialisti e tradotti in lingua inglese. Questi documenti dovranno essere prima sottoposti al GP, il quale ne spedirà una copia allo specialista dello stesso distretto medico, possibilmente della stessa contea.

Ricapitolando gli svantaggi principali di questo sistema sono:

1. lentezza!
2. aridità dei rapporti interpersonali con gli specialisti: non potrete MAI entrare in contatto diretto con lo specialista ad esempio via mail,
3. certe tecniche di indagine, quali la risonanza magnetica sorprendentemente non vengono considerate neppure come mezzo di indagine diagnostica! Motivo? COSTI!! La risonanza (MRI) si effettua solo quando c’è già il problema!
4. sentimento di inadeguatezza: in questo sistema siete dei numeri, soprattutto nelle fasi inziali.

Vediamo ora alcuni vantaggi:

1. possibilità di scegliere la cura che sembra più adatta a voi: lo specialista già dalla prima visita vi descriverà le cure potenzialmente più adatte a voi (generalmente in Inghilterra vengono sperimentati molti farmaci).
2. possibilità di contattare un’infermiera quando si vuole, sempre e comunque anche solo per chiedere un consiglio. Questo come potete immaginare è molto confortante, soprattutto quando non si ha alcun rapporto con lo specialista.
3. efficienza straordinaria nel caso di emergenza: l’ambulanza è super efficiente e i paramedici sono altamente qualificati e disponibili.

Sono disponibile a rispondere alle vostre domande e curiosità sulla vita in Inghilterra. Scrivetemi all’indirizzo email thoughtless(at)vivibene.org

A cura di Thoughtless


it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi