Il rapporto fra moda e web si fa sempre più stretto. Circa una settimana fa, l’azienda di e-commerce francese Vente-privee ha dato l’annuncio di aver acquisito Vente-exclusive.com, società belga che si è specializzata nelle vendite evento. Tale operazione – il cui valore non è stato comunicato – permette a Vente-privee (azienda che nel 2014 ha fatto registrare un fatturato di 1,7 miliardi di euro) di consolidare la propria posizione in Europa.
Vente-exclusive, che opera nei mercati di Lussemburgo e Belgio e nell’arco del 2014 ha generato ricavi per più di 90 milioni di euro, proseguirà in maniera autonoma. L’interesse delle diverse aziende che operano nella moda nei confronti del web sta crescendo di pari passo con l’aumento dei volumi di vendita dello shopping online che riguarda l’abbigliamento donna (ma non solo) e il legame fra moda ed e-commerce sta diventando sempre più solido.
La recente acquisizione operata da Vente-privee è un po’ il simbolo di come si stanno muovendo le diverse aziende in questo settore: la strategia, infatti, è quella di crescere attraverso acquisizioni andando così a consolidare la propria posizione sul mercato dello shopping on line e annullando in questo modo la concorrenza dei competitors. Vanno tutte in questa direzione le operazione concluse di recente in questo segmento del mercato.
Le società che operano online, inoltre, stanno ingolosendo non poco anche i fondi private equity; una delle operazioni più significative in quest’ottica risale allo scorso marzo, quando si è verificata la fusione fra Net-a-porter e Yoox. Accanto a quest’operazione, poi, ci sono state altre acquisizioni importanti negli ultimi mesi, che stanno ri-delineando i rapporti di forza nel settore della moda online.
Yahoo ha definito nei dettagli l’accordo per l’acquisto di Polyvore, una piattaforma di moda nata nel 2007, e grandi movimenti si sono registrati anche nell’Estremo Oriente e per la precisione in Cina, dove Alibaba ha pianificato un investimento superiore ai 100 milioni di dollari su due diverse società; una è Mei.com, che risiede a Shanghai ed è specializzata nelle vendite di beni di alta fascia. Altra acquisizione da 100 milioni di dollari è servita per acquisire una quota di Zulily, retailer americano.
Un nuovo modo di fare e-commerce per quanto riguarda il mondo della moda online, è quello di affidarsi a siti che già si trovano a lavorare sul web da diverso tempo. Un esempio di questo nuovo modello di business è shoppingdonna.it che costituisce una’ottima piattaforma per la vendita di abbigliamento donna online. Shoppingdonna, oltre a fornire una vetrina sul web per negozi “fisici” attivando così lo shop online di un dato negozio in 5 giorni, gestisce anche gli ordini, i pagamenti e i resi, inserisce la merce nei principali e-commerce internazionali e sfrutta le potenzialità delle app per iphone. Tutto questo si traduce, più semplicemente, in visibilità anche per quei negozi che non hanno un proprio store online.
La moda, insomma, passa inevitabilmente dal web e tutte queste operazioni non fanno che confermarlo: l’obiettivo delle aziende è quello di consolidarsi all’interno di un mercato che già adesso assicura profitti consistenti e in cui le prospettive future sono ottime e promettono ulteriori crescite. Ecco perché diventa fondamentale farsi trovare preparati, muovendosi in anticipo e soprattutto facendo le giuste mosse.


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi