I rossetti attualmente reperibili in commercio sono di svariato tipo, sulle cui confezioni sono spesso riportate molteplici diciture, il più delle volte non di facile comprensione alla maggior parte delle consumatici, vediamo pertanto di fare un po’ di chiarezza. Deception lipstick: sono quei prodotti che mutano leggermente di colore subito dopo la stesura. Si presentano con una colorazione mediamente trasparente, di varie tonalità (rosso, rosa, azzurro, ecc.), che una volta applicati virano a seconda della “temperatura” cromatica personale (strettamente correlata al pH epidermico). Sheer oppure Veil Lipstick: è un rossetto dalla texture particolarmente trasparente, in cui le componenti idratanti ed emollienti prevalgono sui pigmenti. Shimmer, nacrè oppure frost lipstick: all’interno vi sono contenute particelle minerali che donano al prodotto dei riflessi cangianti e perlati, più lievi nella formulazione Sheer, più accentuati in quella Frost (quest’ultima tende ad essere anche leggermente più asciutta della precedente). Lip plump, Plumper oppure Enhancer: un prodotto finalizzato ad aumentare il volume delle labbra, stimolando la naturale produzione di collagene ed elastina. Tra l’altro, se ciò che si desidera ottenere è un aumento ottico del volume delle proprie labbra, l’ideale sarebbe attuare la tecnica definita “plumping”, ottenibile tramite l’applicazione di una matita color carne lungo il contorno delle labbra, gloss su tutta la superficie della bocca e una piccola quantità di ombretto chiaro iridescente soltanto nel centro.

A cura di Rossano De Cesaris – Make-Up Artist

A proposito dell'autore

Scrivi