Chi ci segue sa che noi della redazione di Vivibene.org siamo sempre stati amanti dell’arte e che ci piace parlare degli artisti emergenti, quelli per intenderci che un domani domineranno la scena culturale italiana e non solo.

 

Questa volta la nostra attenzione è ricaduta su Irene Scarchilli (in foto), talento ciociaro dotato di una sensibilità unica nel dipingere su tela le emozioni nascoste dell’animo umano.

Come potrete constatare dalla piccola panoramica dei lavori di Irene che abbiamo selezionato per voi, la giovane artista (è nata nel 1990 a Morolo, Fr) con uno stile personale, ama rappresentare il particolare come sintesi del tutto.
Il suo occhio predilige spesso scene campestri in cui però la vegetazione raffigurata appare spoglia: terreni brulli che vengono osservati quasi da lontano, come se l’artista nascondesse gli occhi dietro le proprie mani per poi sbirciare una realtà che sente non appartenergli del tutto e che forse percepisce come negativa.

Una sorta di fobia della vita che si rispecchia anche nelle poche rappresentazioni dei soggetti umani, di cui preferisce cogliere un dettaglio (emblematico il particolare del retro della gamba, quasi che il soggetto rappresentato si stia allontanando) oppure che deforma (come nel caso dei giocolieri) come se appartenessero a una realtà altra di cui è possibile cogliere solo l’estraneità.

 

 

 

[cycloneslider id=”irene”]

Irene Scarchilli nasce il 01/07/1990 a Morolo. Diplomata al Liceo Artistico di Frosinone, ha conseguito una laurea alla triennale di pittura dell’Accademia di belle arti di Frosinone e ora sta frequentando l’ultimo anno del biennio di grafica d’arte sempre a Frosinone. Ha partecipato a varie mostre collettive, nella provincia di Frosinone, ed è stata protagonista di una personale a Morolo al VDSS. Se siete interessati a scoprire di più di questo talento emergente potete visionare il blog irenescarchilli.tumblr.com , la pagina instagram oppure scriverle alla mail: irenescarchilli@gmail.com 

 

A proposito dell'autore

Scrivi