Editore: Castelvecchi
Collana: Le Polene
Anno edizione: 2016
Pagine: 70 p.

Prendete tutti quei libri motivazionali pieni di frasi positive che ti spiegano come essere finalmente felici. Fatto? Bene, buttateli nel bidone della carta, perché la verità è che nessuno vuole essere realmente felice. Sembra un po’ una contraddizione quello che sto dicendo e forse mi state prendendo per pazza, ma Nerosfina non scherza affermando che esiste un’arte per rovinarsi la vita ad hoc. Solitamente quando ci rivolgono la domanda << sei felice in questo momento? >> non rispondiamo mai dicendo un secco “si”, ma aggiungiamo sempre qualcosa che ci manca. ” Sono felice, però se avessi più soldi/un compagno/una macchina/se fossi più bella/… etc”. Dunque nessuno è pienamente soddisfatto di quello che è o di quello che ha.  Questo testo di appena 70 pagine, diviso in capitoli con titoli alquanto curiosi (guardate la foto qua sotto), rappresenta un’utile guida su come auto-rovinarsi la vita con successo.

L’umorismo che utilizza l’autore è un’arma a doppio taglio: se da una parte fanno ridere gli esempi che riporta nelle sue pagine, dall’altra ti sale un leggero scompenso nel vedere che anche tu (si, mi riferisco a te che stai leggendo) metti in atto questi schemi mentali che ti imprigionano, portandoti in una sorta di labirinto nel quale difficilmente si esce, anche perché poi possiamo finalmente rivestire il ruolo della vittima che sotto sotto ci piace tanto… Oltre al capitolo “Romeo&Giulietta” che vi invito caldamente a leggere se siete persone totalmente insicure di voi stesse, sicché proiettate sul partner tutte le vostre paure a livelli paranoici, mi sono soffermata a lungo sul capitolo intitolato “il water”.  Quando non esistevano i telefonini e ti sedevi sul “regal trono” c’era solo una cosa da fare: riflettere. E qui si apre una considerazione alquanto veritiera sull’utilizzo di internet, ovvero che siamo diventati una popolazione talmente social che qualsiasi cosa ci capita nella vita andiamo a googlarla. Volete un esempio? Quanti di voi avendo il mal di gola sono andati a cercare i sintomi sul web e alla fine vi siete auto-diagnosticati un tumore alla trachea? Altro esempio più soft: conoscete un ragazzo: lui toro, voi leone. L’oroscopo dice che siete incompatibili, dunque << è stato bello fino a qui, ma non sei il mio tipo. Abbiamo Saturno contro >>.
Non diciamoci bugie: se non era per l’oroscopo o per la malattia, sicuramente avete utilizzato google per prendere altre scelte e secondo Nerosfina avete fatto bene. Alla fine del libro trovate una serie di consigli pratici per essere perfetti infelici. Dunque amici, roviniamoci la vita insieme.

A proposito dell'autore

Scrivi