È il tradizionale massaggio indiano della testa, definito anche “champissage”. Champi in hindi vuol dire “avere la propria testa massaggiata” e la parola shampoo deriva proprio da questa pratica, che non a caso viene sempre utilizzata dai parrucchieri indiani.

Si tratta di un’inestimabile modalità per riequilibrare l’organismo, sviluppare uno stato di benessere e ostacolare l’insorgere della malattia. Da migliaia di anni il Champi ha giocato un ruolo essenziale nella diminuzione del dolore e nell’aumentare la resistenza del fisico alle malattie. La testa rappresenta ciò che noi siamo; è il centro del nostro sistema nervoso, la sede dell’intelligenza e rappresenta la nostra identità.

Questo massaggio parte da una tradizione seguita all’interno delle famiglie in tutta l’India come parte della loro vita di tutti i giorni. Sebbene la denominazione massaggio indiano della testa faccia pensare ad un trattamento limitato alla sola testa, il massaggio è praticato anche su collo, spalle, parte alta della schiena e braccia. È un trattamento assai sicuro, semplice, naturale e delicato, eseguito con il ricevente in posizione seduta su una sedia o uno sgabello.

Benefici

Lavorando fisicamente sullo cuoio capelluto, il viso, le orecchie e la parte superiore del tronco, si possono ottenere molti effetti benefici, alcuni analoghi ad altri massaggi, mentre altri specifici proprio del Champi:

– Dà sollievo ai dolori e alle tensioni muscolari, alleviando la rigidità cronica di collo e spalle;
– Migliora la circolazione cerebrale;
– Aiuta nei casi di affaticamento oculare, algie mandibolari, emicranie e sinusite;
– Può agire positivamente nei casi di insonnia e problemi legati al sonno;
– Aiuta ad eliminare la stanchezza mentale, la depressione e in generale il cattivo umore;
– Dona vitalità ed energia;
– Agisce sulla crescita dei capelli, migliora;

A cura di Fabio Meardi


www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi