Ingredienti

Una bella verza con delle foglie abbastanza grandi
Tutti gli odori (sedano carota cipolla timo ecc.)
150 gr di parmigiano grattugiato
250 gr formaggio Emmenthal o Gruviera o quello che più vi piace
500 gr di carne macinata
500 gr di besciamella
250 gr mozzarelline ciliegine
250 gr pomodori pachino
Sale, pepe quanto basta

Preparazione

Scegliere una bella verza. Staccare le prime foglie perchè sono dure, poi piano piano sfogliarla cercando di non rompere le foglie, lavarle bene e metterle da parte. Portare a bollore una pentola capiente con acqua salata, tuffarci dentro le foglie di verza e lasciarle cuocere facendo sempre attenzione a non romperle. Trascorso un pò di tempo ( circa 20 minuti) delicatamente toglierle dall’acqua appoggiarle su di un panno asciutto e lasciarle asciugare. Nel frattempo condite la carne macinata, che precedentemente avete messo in una casseruola a cuocere sfumandola con un goccio di vino bianco con tutti gli odori ( sedano, carota ,cipolla, rosmarino, timo, maggiorana ) tritati al robottino oppure a mano sul tagliere, sale pepe q.b.,ungere parmigiano gratt. e qualsiasi formaggio a pasta filata emmenthal, gruviera ecc ecc..) tritata. Condire bene la carne rompere un uovo, per permetterle di amalgamarsi bene!! Riprendere le foglie, ormai asciugate, delicatamente tagliare l’inizio del torsolino della fogia stessa ( perchè altrimenti rimane piuttosto duro), fare delle polpettine di carne, avvolgerle nelle foglie e adagiarle in una pirofila. Terminata questa operazione versare sui fagottini un cucchiaio di besciamella spolverizzate con parmigiano grattuggiato e cuocete in forno per circa 20 minuti a 180°. Nel frattempo prendete dei pomodorini pachino e delle mozzarelline cliegine. in uno stuzzicadenti mettete un pomodorino e una mozzarellina, alternate così verrà più carino il piatto. Arrivato il momento di sfornare, adagiate i fagottini in un piatto di portata e guarnite con i pomod. e mozz. che avete preparato precedentemente. Se il piatto vi sembra vuoto riempitelo con delle rosette di cavolfiori lessate.

Buon appetito

A cura di Marilena Giacomini


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi