Il progetto nasce dalla volontà di collaborazione tra Paola Aru, nota e affermata modella sarda, e il fotografo “Larry Woodmann”, pseudonimo con il quale fotografa in realtà un manager fiorentino con la passione per la fotografia e per il cinema. Ispiratosi al romanzo della Arsan del 1965 e al film che ne venne tratto nel 1973 con protagonista la meravigliosa attrice Sylvia Kristel, Woodmann che nel suo stile fotografico ricerca immagini vissute e del passato trova in Paola la modella perfetta per il suo progetto.

Oltre alla evidente somiglianza con l’attrice citata, la naturale eleganza e raffinatezza del posare e dell’interpretare di Paola lo inducono senza indugi a cominciare a lavorare sul progetto.

2

Fondamentali si rivelano la scelta della location e dell’outfit. Il set è stato condotto a Milano, dove Woodmann vive e lavora. Per gli esterni sono stati scelti i giardini di Via Palestro che con i loro giochi d’acqua e le architetture primi ‘900 davano respiro al set e quell’aria un po’ demodè tipica della vita parigina condotta dalla protagonista, nel film moglie di un diplomatico francese di stanza a Bangkok. Per gli interni la scelta fortunata (e obbligata) di un hotel, sempre a Milano, arredato interamente in stile vietnamita per richiamare le ambientazioni orientali del film. Per quanto riguarda l’outfit, tutta la passione e professionalità che Paola mette nel proprio lavoro si è rivelata preziosa. Paola e Larry hanno passato giorni a scambiarsi messaggi e mail dove uno illustrava all’altra le immagini del film e una sottoponeva all’altro capi o del proprio guardaroba o cercati appositamente per il set.

1

Il lavoro di Paola è stato perfetto: sostanzialmente 4 cambi per la scenografa del set che comprendeva un completo per le scene in esterna e in interno (ristorante e reception); un completo gonna e camicetta per le scene in interno che richiamavano la famosa scena erotica durante il volo da Parigi a Bangkok; un completo intimo nero per alcuni scatti puramente glamour e ultimo ma non meno importante il famoso completo bianco di cotone leggero e pizzo protagonista della immagine icona del film presente su tutte le locandine dell’epoca. Anche sul trucco Paola ha interpretato alla perfezione il mood richiesto: il taglio di capelli corto e il trucco leggero in coerenza con la giovane raffinata immagine della protagonista. Il risultato è stato quello di un servizio fotografico che ricrea a distanza di anni alla perfezione le atmosfere del film. Apparente innocenza, eleganza, erotismo raffinato dove la poesia, la passione e la trasgressione si fondono per arrivare a creare un sequenza di immagini che nel loro genere risultano difficilmente superabili.

Modella: Paola Aru – https://www.facebook.com/PaolaAruFanpage?fref=ts
Foto: Larry Woodman – https://www.facebook.com/LarryWoodmannPh


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi