Spiagge lunghissime a due passi dal centro, una varietà di cibo capace si saziare tutti gli appetiti, un clima mite tutto l’anno e la sua festa più emozionante, Las Fallas, alle porte. Valencia è la città perfetta da visitare in questo momento.

Negli ultimi anni, grazie all’apertura del Museo delle arti e delle scienze di Santiago Calatrava ma anche ad eventi sportivi internazionali come l’America’s Cup e il GP di formula1, è diventata una delle mete più visitate d’Europa.

Valencia è piena di cose da fare, musei da vedere e prelibatezze da mangiare. Ecco i miei consigli per un week end indimenticabile.

Partire

Moltissime compagnie aeree, tra cui le low cost Ryanair e Vueling, volano dalle principali città italiane a Valencia.

Muoversi

Valencia si gira praticamente a piedi, anzi sarà un piacere perdersi nelle strette viuzze del Barrio del Carmen, centro creativo e punto di ritrovo della movida valenciana. Noleggiate una bicicletta (valenbisi.es) e raggiungete la spiaggia passando per i giardini del Turia.

La modernissima metropolitana collega tutte le zone della città. Arrivare in centro dall’aeroporto è semplicissimo, economico e veloce.

Cosa Vedere

Io vi consiglio di non perdervi assolutamente l’avveniristico Museo delle arti e delle scienze e l’Oceanografico: sono ormai due simboli di questa città. Il biglietto vi permette di visitare le tre attrazioni principali del complesso ed è utilizzabile in tre giorni. Prezzo: 27 euro.

Cosa Mangiare

Horchata e fortones, colazione tipica valenciana. Concededevi un Tapas Tour, non ripartite senza aver mangiato la mitica paella in uno dei tantissimi ristoranti che affollano il lungomare. Un giro al Mercado Central è d’obbligo, soprattuto per comprare il famoso Jamon serrano.

Scopri di più su Valencia clicca qui (http://onelifeintravel.com/un-week-end-a-valencia/)

 


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi