Sguardo appannato? Problemi di Cataratta!

Chi ne soffre è disperato, eppure intervenire per risolvere definitivamente il problema è molto semplice. Di cosa stiamo parlando? Della Cataratta!

Cos’è la cataratta?

Si tratta dell’opacizzazione del cristallino, la lente naturale interna all’occhio, che provoca l’annebbiamento progressivo della vista. Non necessariamente è sinonimo di vecchiaia: di solito interessa gli ultracinquantenni, ma alcuni fattori possono anticiparne l’insorgere, ad esempio nei diabetici, nei pazienti che fanno un uso prolungato di farmaci come cortisone, chemioterapici; oppure dopo a ferite o a traumi oculari gravi o ad altre malattie oculari; o ancora in seguito ad una eccessiva esposizione ai raggi solari.

Come funziona l’itervento?

L’intervento di rimozione della cataratta può essere praticato indipendentemente dal grado di opacizzazione del cristallino quando impedisca al paziente di svolgere le normali attività quotidiane. Dopo l’intervento chirurgico le probabilità di ottenere un miglioramento della vista sono eccellenti (superiori al 97%). Le AT IOL sono lenti intraoculari artificiali di materiale plastico e di piccole dimensioni, inserita dal chirurgo dopo la rimozione della cataratta. È ben tollerata dall’organismo e non dà luogo a fenomeni di rigetto. Il materiale inalterabile e di lunga durata la rende utilizzabile anche in pazienti giovani. I cristallini multifocali permettono la messa a fuoco a varie distanze e sfruttano le proprietà fisiche della luce (diffrazione) e sono dotati di filtri UV per proteggere la retina.

A cura di Danilo Panicali


www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi