Tutte le professioni sono in qualche modo sia fonte di sviluppo e soddisfazione che di difficoltà e frustrazione. Negli ultimi tempi, anche grazie ad alcune norme sulla sicurezza sul lavoro, si sente parlare sempre piu´ stress psicosociale correlato al lavoro. Alcuni anni prima, riprendendo Maslach, si parlava di “burn out syndrome” ovvero letteralmente “sindrome del sentirsi bruciati”. Il Burn out implica una condizione di esaurimento emotivo in relazione al rapporto con il proprio lavoro e ai clienti o pazienti con i quali ci si confronta. Le tre caratteristiche principali del Burn out sono: l´esaurimento emotivo ovvero con la spiacevole sensazione di essere in uno stato pervasivo di continua tensione; la sensazione di depersonalizzazione, cioè completo disinteresse verso il proprio lavoro e verso le persone con le quali si lavora, sia che si tratti di collaboratori o di pazienti o clienti; infine la perdita di autostima, quindi in relazione al rapporto con se stessi. Si era scoperto, inoltre, che questa sindrome era particolarmente presente in tutte quelle professioni di aiuto socio-assistenziali, mediche e paramediche.

Cespig – Roma Centro Studi Counseling Psicologico per le problematiche di Gelosia e Amore
Dr. Marco Ventola Psicologo, Psicoterapeuta, Specialista in Psicologia Clinica Fondatore del Cespig Roma


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi