Il Baden-Württemberg è una terra che a ben ragione può vantare una grande varietà culturale. Nel 2014 il Land nel sud-ovest tedesco (nella Germania più vicina all’Italia) presenta i 6.000 anni di storia del suo patrimonio UNESCO, mentre Ludwigsburg si prepara a due grandi feste, nel segno della migliore tradizione barocca: il “Festival del Castello” dal 15 maggio al 30 luglio e la “Fiera Veneziana” dal 12 al 14 settembre 2014.

6.000 anni di patrimonio UNESCO
Nel 2014 la Germania festeggia i suoi siti UNESCO, 38 in tutto, di cui quattro si trovano nel Baden-Württemberg.
Sul Lago di Costanza se ne incontrano due. Il primo è il “Museo archeologico delle palafitte” a Unteruhldingen, che racconta la storia dell’umanità 6.000 anni fa, quando nel Neolitico i primi agricoltori si stabilirono presso i laghi alpini e costruirono i propri insediamenti direttamente sull’acqua, proteggendosi dall’umidità del suolo e dalle inondazioni costruendo abitazioni poggiate su pali. Uno dei musei archeologici a cielo aperto più grandi d’Europa permette di visitare 23 case ricostruite dell’Età della pietra e del bronzo (circa 4.000 – 850 a. C.), mentre le repliche e i ritrovamenti originali degli scavi hanno riportato alla luce un affascinante mondo sommerso (www.pfahlbauten.eu).
Oggi l’isola di Reichenau è famosa per le coltivazioni di frutta e verdura, che crescono rigogliose grazie al clima mite. Nell’VIII secolo l’isola sul Lago di Costanza era famosa per ospitare uno dei monasteri benedettini più importanti della Germania meridionale. Nei secoli successivi Reichenau divenne un importante centro culturale e intellettuale. Le tre chiese romaniche, costruite tra il IX e il XII secolo, con le loro preziose pitture murali sono rimaste a testimonianza dell’illustre passato (www.reichenau.de).
In circa 400 anni i confratelli di Maulbronn hanno creato un complesso monastico eccezionale lasciando il segno nel panorama culturale circostante. Oggi l’ex abbazia cistercense tra Heidelberg e Stoccarda non è solo il monastero meglio conservato a nord delle Alpi ma anche un’opera rappresentativa dell’architettura medioevale, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1993 (www.kloster-maulbronn.de).
Il Limes, uno dei monumenti archeologici più lunghi e impressionanti in Europa, in Germania segna per 550 chilometri il percorso delle fortificazioni dell’Impero romano dal Reno al Danubio. 2.000 anni fa l’antica potenza mondiale ricorreva a fortini, torri di guardia, mura e palizzate per delimitare il proprio impero. Oggi, oltre alle testimonianze romane originali, è possibile ammirare anche ricostruzioni storiche e reperti interessanti. Ad Aalen, nella regione del Giura Svevo, si visita il Museo del Limes, il museo dedicato all’epoca romana più grande della Germania meridionale con un parco archeologico e un castrum (www.aalen-tourismus.de).

Ludwigsburg_Residenza_foto_Tourismus_&_Events_Ludwigsburg

Ludwigsburg: festeggiamenti barocchi
Capolavoro barocco nel suo insieme, Ludwigsburg vanta uno dei castelli barocchi più grandi d’Europa e il più grande della Germania. Un tempo modesto castello di caccia, a partire dal 1704 il duca Eberhard Ludwig fece trasformare la sua residenza in quella che oggi viene chiamata “Versaille di Svevia”.
Nel 2014 la città a pochi chilometri da Stoccarda si prepara a celebrare due grandi eventi nel segno della migliore tradizione barocca: l’annuale “Festival del Castello”, la più antica e importante rassegna di musica classica della regione e la “Fiera Veneziana”, che ogni due anni porta un pezzo della città lagunare nel cuore della cittadina sveva.
Dal 15 maggio al 30 luglio 2014 solisti, orchestre, strumentisti, cori e ballerini di fama internazionale danno vita a oltre 70 eventi in alcune delle location storiche più suggestive del Land. Il cuore del festival, nato nel 1932, batte però nelle magnifiche sale barocche della Residenza di Ludwigsburg e nel moderno Forum all’interno del parco del castello. Clou della kermesse artistica è il concerto Klassik Open Air nella splendida atmosfera offerta dal castello sul lago di Monrepos, uno degli altri castelli di Ludwigsburg. A chiudere la serata concertistica, come da tradizione, sono i suggestivi fuochi d’artificio sull’acqua. Per prenotazioni e maggiori informazioni: tel. 0049 (0)7141 939636, karten@schlossfestspiele.de, www.schlossfestspiele.de.
Ogni due anni il centro storico di Ludwigsburg si trasforma in un palcoscenico fantastico, sul quale per tre giorni si incontrano illusione e realtà, passato e presente, artisti, musicisti e pubblico in una coinvolgente festa dei sensi. È la “Fiera Veneziana”, voluta per la prima volta nel 1768 dal duca Carl Eugen, che, durante un viaggio nella città italiana, scoprì e subito si innamorò delle feste in maschera del tempo e pensò di importarle nella sua città, trasformando così la sua Piazza del Mercato in Piazza San Marco. Dal 12 al 14 settembre 2014 un mare colorato di maschere e costumi, acrobati, musicanti, danzatori e teatranti trasformano la piazza in un sogno veneziano. Il fasto e l’eleganza dei costumi e delle maschere si possono ammirare durante i cortei e le sfilate. Gruppi di artisti nazionali e internazionali si esibiscono in ogni angolo della piazza, con performance teatrali, musicali e pirotecniche. Una festa per gli occhi è anche il suggestivo mercato dell’arte e dell’artigianato con oggettistica tipica della città lagunare: dalle maschere ai tessuti, dal vetro di Murano all’arte orafa (www.ludwigsburg.de).
In occasione delle due manifestazioni l’Ufficio del turismo locale propone speciali pacchetti soggiorno combinabili con particolari servizi, a seconda degli interessi dell’ospite (visite guidate della Residenza, menu gourmet, degustazioni e molto altro). Per maggiori informazioni e prenotazioni: Tourist Information Ludwigsburg, tel. +49 (0)7141 9102252, touristinfo@ludwigsburg.de, www.ludwigsburg.de.

COME ARRIVARE
Il Baden-Württemberg è facilmente raggiungibile dall’Italia in auto, treno o aereo.
In particolare l’Aeroporto di Stoccarda – www.stuttgart-airport.com – è il punto di partenza ideale per raggiungere le diverse regioni turistiche, dal Lago di Costanza alla Foresta Nera, ed è ottimamente collegato all’Italia.
Con l’operativo estivo (da marzo 2014) Germanwings opera da Bari, Cagliari, Catania, Lamezia Terme, Milano Malpensa, Napoli, Olbia e Roma Fiumicino – www.germanwings.com. Airberlin vola da Catania, Firenze, Napoli, Olbia, Rimini e Venezia – www.airberlin.com. AirOne collega Stoccarda con Catania – flyairone.com.

Il Baden-Württemberg in breve
La regione del Baden-Württemberg, nel sud-ovest della Germania, confina con Francia e Svizzera ed è facilmente raggiungibile dall’Italia in auto, treno o aereo. Land tra i più popolosi del Paese, vanta diversi primati: è la regione con il maggior reddito pro-capite della Germania e quella con il miglior sistema scolastico, è conosciuto per l’eccellente offerta culturale, così come per la lunga tradizione termale, i vini i e la cucina gourmet. Una delle aree più visitate della Germania, offre una grande varietà di panorami e paesaggi, che vanno dagli incontaminati boschi della Foresta Nera alla vivacissima Stoccarda, fino al Lago di Costanza. Che si tratti di una vacanza-benessere o di un soggiorno attivo, viaggi con bambini o vacanze culturali, esperienze culinarie o grande shopping, il Baden-Württemberg è pronto a dare il benvenuto. Per maggiori informazioni sulla regione e sulla sua offerta turistica: www.tourism-bw.com.


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi