I boccioli iniziano a svegliarsi dal torpore ad inizio febbraio, seguono le betulle che ad aprile danno il benvenuto alla primavera e i pollini delle artemisie che fino a settembre si addensano dell’aria.
Il risultato?
Occhi gonfi, un mare di lacrime, un senso di malessere, debolezza e ansia.
Questi sono solo alcuni dei sintomi con i quali le allergie si manifestano.
La causa di tutto è una iper-reazione del sistema immunitario a sostanze abitualmente innocue.
Inutile cercare di sfuggire: i pollini non conoscono ostacoli.
Sono attorno a noi. Piccolissimi, quasi invisibili.
Colpiscono ogni anno più del 20% della popolazione mondiale.
Una soluzione però, per quanto possa apparire strano potrebbe venire dai funghi.
Numerosi studi hanno infatti dimostrato l’enorme potenziale di funghi come il Reishi, Cordyceps, Hericium e Shiitake per combattere la tanto odiata allergia da polline e respirare a pieni polmoni per tutte la stagione primaverile.

raw-1 Quali benefici danno i funghi della salute nel trattamento delle allergie da polline?

“I benefici sono rappresentati da un effetto antistaminico ed antinfiammatorio, correlato alla capacità di bloccare gradualmente la produzione degli anticorpi responsabili dellallergia, le immunoglobuline E (IgE).
Un secondo effetto positivo è quello ansiolitico, molto utile poiché l’asmatico spesso vive uno stato di ansietà conseguente alla imprevedibilità delle crisi allergiche”, evidenzia il dott. Archimede Tentindo, medico chirurgo esperto in agopuntura e omeopatia.

 Quali sono i funghi raccomandati nel trattamento delle allergie da polline?

“È importante analizzare a fondo le necessità fisiologiche del paziente allergico nella sua globalità per capire quale fungo della salute sia maggiormente indicato”, raccomanda il dott. Archimede Tentindo.
“Il Reishi merita, in nome delle sue proprietà intrinseche, di essere nominato per primo: la sua azione curativa nei casi anche più gravi di reazioni allergiche è un dato ormai accertato e dimostrato da numerosi studi. Ricco di acidi ganoderici, proteine e polisaccaridi, limita la produzione di istamina, ottimizzando la respirazione cellulare e favorendo la funzionalità epatica. Il Cordyceps, l’Hericium, e il Shiitake allo stesso tempo, possono supportare l’azione del Reishi, riossigenando i polmoni, ripristinando la flora batterica intestinale e agendo sull’intero equilibrio psico-fisico del paziente. Efficace risulta essere anche l’azione dell´estratto di Agaricus blazei Murrill: contro allergie a pollini e graminacee, asma bronchiale ed eruzioni cutanee allergiche agisce il suo alto contenuto di vitamine e fibre, attivando il ciclo respiratorio interno della cellula.”

Come riconoscere tra i funghi in commercio quelli realmente efficaci?

“La cosa più importante nei funghi della salute sono le certificazioni concernenti gli esami microbiologici, le analisi nutrizionali e quelle riguardanti l’assenza di pesticidi, metalli pesanti o sostanze inquinanti. Se tutti questi parametri sono importanti per un alimento qualsiasi o per un integratore, per i funghi della salute lo sono ancora di più, in quanto questi organismi hanno un potere fortemente assorbente.

L’articolo si riferisce ai prodotti di Funghi Vitalia
In apertura: Shiitake, uno dei funghi della salute consigliati per combattere l’allergia da polline
(Copyright: Gesellschaft für Vitalpilzkunde e.V.)

 

 


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi