Al di là dei trionfi di Iñárritu/Cuarón/Lubezki, il Messico vanta una nuova generazione di cineasti irrequieti e non allineati, in grado di restituire nelle loro opere tutta la tensione di una terra di frontiera.
In collaborazione con la sezione L’altro cinema di AsianWorld.it un ciclo alla scoperta della cinematografia messicana non istituzionale.
INGRESSO GRATUITO, il giovedì alle h 20.30 da Sentieri Selvaggi, con introduzione critica da parte della redazione di www.sentieriselvaggi.it.

NUOVO APPUNTAMENTO GIOVEDI PROSSIMO, 21 aprile
CLUB SANDWICH, di Fernando Eimbcke (2013): http://www.sentieriselvaggi.it/torino-31-club-sandwich-di-fernando-eimbcke-concorso/.

Vincitore del Torino Film Festival 31. Eimbcke parla di adolescenti e di rapporti inter-generazionali con un piccolo film dall’impatto esplosivo, confermando cosi il suo talento. Nel suo racconto di una piccola, grande rivoluzione personale (non solo sessuale) il regista messicano riesce, attraverso il realismo e a una verosimiglianza programmatica, a colpire nel segno. I suoi protagonisti, specie i due adolescenti, sono personaggi assolutamente umani, e il film vive dell’interpretazione sincera di María Renée Prudencio.

SentieriSelvaggi | Il cinema é un’invenzione del futuro
Il cinema é un’invenzione del futuro

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi