Con la crisi finanziaria che il nostro paese sta attraversando, basta sentire la parola “dentista” per entrare in agitazione. Non si tratta della classica paura del dentista, ma del dolore che dovrà sopportare il “portafoglio”.
Periodicamente l’Istat ci informa che sono sempre di più le famiglie Italiane costrette a rinunciare alle cure dentistiche per motivi economici, ma in realtà esiste il modo di prevenire un salasso ad ogni carie. Le agevolazioni e le assicurazioni dentistiche nascono infatti per dare alle famiglie la possibilità di risparmiare e fronteggiare almeno le emergenze.
Ma cosa sono queste assicurazioni/agevolazioni? Che differenza c’è tra l’una e l’altra?
Grazie a questa guida andremo a scoprire nel dettaglio come funzionano e come si può risparmiare grazie ad esse.

 

Assicurazioni o Agevolazioni? Scopri qual è più adatta alle tue esigenze

Entrambe le opzioni consentono di risparmiare sulle cure dentistiche, ma quando bisogna optare per l’una e quando per l’altra? La risposta dipende principalmente dal vostro reddito, ma non solo.
Come analizzeremo più avanti, le agevolazioni sono aiuti da parte dello Stato a sostegno delle categorie con redditi bassi, perciò possono accedere a tali agevolazioni solo i cittadini o le famiglie con redditi più bassi della soglia fissata dalla legge.
Se il vostro reddito supera questa soglia, potete pensare di stipulare un’assicurazione, che però, lo ricordiamo, sarà a vostro carico totalmente o parzialmente qualora il vostro datore di lavoro se ne sia assunto in parte l’onere.
Mentre le agevolazioni sono misure di sostegno, le assicurazioni sono dei prodotti “finanziari” che potete sottoscrivere liberamente pagando una quota che varia in base al tipo di servizio, all’offerta, al listino prezzi della compagnia assicurativa e all’eventuale condizione agevolata riservata a voi in quanto dipendenti di una certa azienda o appartenenti ad una certa categoria professionale.


Assicurazioni Dentistiche

Le Assicurazioni Dentistiche aiutano a coprire le spese delle vostre vostre cure in cambio di una piccola rata mensile.

Possono essere di due tipi:
– Assicurazioni indirette: sarete voi stessi ad “anticipare” i soldi per la vostra seduta odontoiatrica, e la cifra verrà restituita in seguito dalla vostra assicurazione.
– Assicurazioni dirette: l’assicurazione contatterà direttamente il centro medico per effettuare il pagamento della vostra seduta odontoiatrica.


Come scegliere la migliore Assicurazione Dentistica?

Ci sono tantissimi tipi di compagnie assicurative che offrono rimborsi. Cerchiamo di capire quali sono i fattori da prendere in considerazione per scegliere la migliore.
Come prima cosa dobbiamo scegliere tra un’assicurazione diretta o indiretta.
Il secondo consiglio è scegliere un tipo di assicurazione che sia convenzionata con un centro odontoiatrico che conoscete e di cui vi potete fidare.
Risparmiare per la vostra salute orale va bene, ma questo non deve andare a discapito della qualità del lavoro che il dentista dovrà eseguire.
La scelta dell’assicurazione deve essere fatta anche in base al tipo di interventi di cui si ha bisogno. Dovete pertanto individuare un Centro che rappresenti un’eccellenza per il trattamento di vostro interesse e che sia anche convenzionato con l’assicurazione che avete intenzione di stipulare. Per fortuna, non mancano gli Studi medici che danno molto spazio alle convenzioni offrendo diverse soluzioni ai propri pazienti. Prendiamo come esempio l’implantologia, che è uno dei rami dell’odontoiatria al momento più ricercati ma che ha anche costi molto alti per i pazienti.
È essenziale non solo scegliere un centro specializzato, ma anche convenzionato con il maggior numero possibile di Fondi sanitari e assicurativi. Se guardiamo ad esempio alla pagina dell’implantologia di uno dei centri medici più conosciuti a Roma, noteremo che il gruppo delle convenzioni è molto ampio e comprende al momento: BLUE ASSISTANCE, CASAGIT, DAY MEDICAL, FASDAC, FASI, FISDE, MANAGERITALIA, FASCHIM, C.A.DI.PROF., Fondo Est, UniSalute, Previmedical, RBM, Sanimpresa, Pronto-Care.
Scegliere un centro medico convenzionato significa poter accedere a interventi come quello dell’implantologia senza spendere cifre troppo alte, ma soprattutto affrontare le emergenze legate alla cura dei propri denti in qualsiasi momento e senza brutte sorprese.

 

Che cosa sono le Agevolazioni Dentistiche

Le agevolazioni dentistiche sono dei fondi stanziati dallo Stato per quei cittadini che necessitano di interventi dentali e che a causa del reddito basso non possono accedere alle cure private.
I cittadini in difficoltà possono rivolgersi all’SSN (Servizio Sanitario Nazionale) che aiuterà nel coprire parte delle spese.
L’SSN ha raggiunto degli accordi con alcune grandi associazioni di dentisti, l’ANDI e OCI. Questo permetterà ai pazienti che necessitano di cure di ricevere assistenza senza infinite liste d’attesa.

 

A chi sono rivolte le Agevolazioni Dentistiche?

Le agevolazioni sono rivolte principalmente a tre tipi di categorie:
– Soggetti in età evolutiva dai 0 ai 14 anni: potranno ricevere delle agevolazioni su interventi base come estrazioni, rimozione carie, pulizia denti eccetera.
– Soggetti con gravi condizioni di vulnerabilità: è rivolto a quelle persone che devono affrontare dei seri interventi e il cui danno dentale può pregiudicare l’esito dell’operazione.
– Soggetti con gravi condizioni economiche: è rivolto a quelle persone che hanno un basso reddito o che non possono accedere alle cure per motivi di “Esclusione Sociale”.


Come vengono calcolate le Agevolazioni Dentali

Le agevolazioni vengono calcolate in base all’indice di misura della condizione economica-patrimoniale ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente).

Queste sono le fasce di accesso in base all’ISEE:

– ISEE inferiore a 8.000 Euro per persone di qualsiasi età.

– ISEE inferiore a 10.000 Euro per persone che abbiano diritto all’esenzione per questione di età.

– ISEE inferiore a 10.000 Euro per persone di qualsiasi età che hanno diritto per patologie invalidanti

– ISEE inferiore a 10.000 Euro per persone di qualsiasi età che abbiano diritto per patologie croniche.

– ISEE inferiore a 10.000 Euro per persone di qualsiasi età riconosciuti inabili al lavoro.

– ISEE fino a 20.000 Euro è prevista una partecipazione da parte dell’SSN alla spesa.

 

Come accedere alle Agevolazioni Dentistiche?

Per accedere alle agevolazioni dentistiche è necessario prima compilare il modello ISEE sul sito dell’INPS o recandovi al Patronato o al C.A.F della vostra zona di residenza.

Per ricevere il modello ISEE è necessario presentare:

– Documentazione Anagrafica

– Documentazione Reddituale

– Documentazione relativa al Patrimonio Familiare

Una volta che sarete riusciti ad ottenere il modello ISEE basterà recarsi alla ASL, al cui interno troverete il dipartimento “Ticket” che si occupa proprio di queste pratiche.

Se tutti i documenti presentati saranno in regola, ci sarà un immediato rilascio dell’esenzione.


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

Scrivi