E dopo il lungo weekend di Pasqua rieccoci all’appuntamento della rubrica senza pensieri!
Durante questi giorni di festa è tornata la voglia di viaggi per cui oggi parliamo di nuove mete da visitare!
In particolare voglio descrivere qui un sorprendente angolo di Inghilterra che ho visitato nei quattro giorni di feste pasquali: la regione dello Yorkshire, più precisamente nella contea del North Yorkshire, un territorio patria di romantiche brughiere, città vivaci e coloratissime, belle cattedrali gotiche, attrazioni storiche, bellissime falesie e grandi litorali che si affacciano sul Mare del Nord.
Con un numero superiore di chilometri quadrati, di aree protette, rispetto ad ogni altra regione inglese, nello Yorkshire potrete ammirare spazi di grande valore paesaggistico, dove trovare relax ed ispirazione, pace e poesia.

P1040029

18 Aprile, avventura a Scarbrough

Il nostro viaggio è iniziato venerdì 18 Aprile: quattro amiche, una piccola macchina a noleggio e tanta voglia di nuove avventure alla volta di Scarborough, un paese dal fascino antico lungo la costa nello Yorkshire del Nord.
In questo paese che conta 50000 abitanti, ben lontano dalla modernità e dal lusso della City, potrete alloggiare in comodi e fascinosi Bed & Breakfast vittoriani a cifre contenute e a due passi dal litorale.
Inoltre potrete addormentarvi e svegliarvi al ritmo incalzante dei battibecchi sguaiati dei gabbiani, provare a ricostruire il paesaggio com’era nel Giurassico al Museo di Geologia, fare due passi lungo la spiaggia di South Bay e visitare il favoloso Castello, ex fortezza reale medievale ubicata su un promontorio roccioso che domina il Mare del Nord.

P1040096

19 Aprile, Esplorando Scarborough

Scarborough si divide in due: la città moderna si trova sulle alture rocciose che sovrastano le due baie North Bay e South Bay, tra i 30 e i 70 metri sul livello del mare.
La città vecchia si affaccia sul porto, protetta da un promontorio roccioso.
La spiaggia South Bay è quella turisticamente più frequentata e sulla strada che la costeggia si affacciano locali caratteristici, sale giochi e piccoli negozi.
La North Bay è per tradizione la zona tranquilla della città. Vi ha sede il Peasholm Park, in cui per tutta l’estate va in scena una battaglia navale, con modelli di navi di grande scala e fuochi artificiali.
Dal parco parte la North Bay Railway, una ferrovia in miniatura che conduce all’Acquario Marino di Scalby Mills. Al di sopra delle due baie si stagliano le rovine del castello.

P1040091

20 Aprile Whitby

La meta successiva è Whitby, un altro piccolo e vivacissimo paese di circa 13000 abitanti della contea del North Yorkshire. Oggigiorno è un porto di pescatori e una meta turistica.
È situato a 46 miglia (76 km) da York, alla foce del fiume Esk e si estende lungo la stretta valle scavata dal fiume stesso. Anche qui come a Scarborough le scienze geologiche ci raccontano tanti segreti.
Infatti, proprio nell’area di Whitby sono stati ritrovati fossili molto interessanti, incluso scheletri interi di Pterodattili.
Ma ciò che rende famoso il paese sono i bellissimi fossili di ammoniti, interi, ben conservati, che possono essere trovati sulla spiaggia (con un po’ di fortuna) o acquistati in uno dei numerosi negozi lungo le strette vie di Whitby.
Le ammoniti sono divenute così importanti che le ritroviamo anche sullo stemma cittadino: tre ammoniti verdi sono rappresentate con una testa come fossero serpenti di pietra.
Whitby conta la famosa Robin Hood Bay dove Robin Hood, secondo la leggenda, custodiva delle navi pronte a levare l’ancora.
A Robin Hood Bay potrete passeggiare lungo una meravigliosa piattaforma fossile in cui ammirerete fossili interi ben conservati di bivalvi, gasteropodi, belemniti e se fortunati anche ammoniti.
A Whitby rigorosa è la tappa al piccolo ristorantino vicino al porto, dove potrete gustare il miglior Fish & Chips (a mio avviso) di tutto il Regno.
Il pesce viene letteralmente cotto e mangiato freschissimo! Proseguendo fino all’estremità di Flamborough, osserverete numerose specie di uccelli che nidificano sulle falesie che fiancheggiano la costa, come le sule bassane, i cormorani cappelluti e gabbiani tridattili.

P1040105

21 Aprile, si riparte per York

E in più perla in mezzo a tanti brillanti qui si trova la storica città di York, ultima meta del nostro viaggio: una delle località turistiche più importanti di tutto il Regno Unito.
Il centro della città di York è in gran parte pedonale, caratterizzato da vicoli tortuosi, grandi piazze alberate, vicoli e sentieri sorprendenti, alcuni risalenti al 1300.
Ora come allora, York è una mecca dello shopping elegante. Nella Marques High Street si trovano una serie impressionante di vari negozi d’altri tempi, boutique, sale da tè e ristoranti. Un mercatino di strada anima Newgate di giorno, mentre artisti di strada divertono i tanti passanti.
Quando arriviamo, ci attende la fiera del cioccolato (manco farlo apposta), con una serie di bancarelle profumatissime e colorate, mentre il via vai dei passanti e il vociare dei bambini rendono tutto più magico.
L’antica strada chiamata The Shambles, è una via acciottolata chiamata così per via delle macellerie medievali che qui si trovavano.
Questa è una delle vie più fotografate in Gran Bretagna ed è considerata una delle strade medievali meglio conservate in Europa.
E’ menzionata nel Domesday Book, (letteralmente il libro del giorno del giudizio, fu il grande censimento voluto da Guglielmo il Conquistatore) registrando il suo utilizzo per le attività di vendita al dettaglio 900 anni fa.
Nessuna delle vetrine originali è sopravvissuta dal medioevo, ma molti degli edifici dispongono di ripiani in legno o davanzali ampi lasciati dai tempi in cui i tagli di carne erano venduti dalle finestre aperte.

P1040202

Al pomeriggio si riparte alla volta di casa.. il viaggio è finito! A breve una nuova avventura!


www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

A proposito dell'autore

1 risposta

Scrivi